Rooibos infused wine: dal Sudafrica l’ispirazione di un vino sulphur-free

Nella folcloristica provincia di Western Cape, in Sudafrica, la cantina Audacia nel 2014 ha lanciato sul mercato il primo vino sulphur-free, ottenuto tramite l’infusione di trucioli di Rooibos e Honeybush. Il Rooibos o Aspalathus linearis, è una pianta indigena, che cresce in modo selvatico esclusivamente nelle montagne di Cederberg, su una superfice di circa 36.000Continua a leggere “Rooibos infused wine: dal Sudafrica l’ispirazione di un vino sulphur-free”

Per mano in Cannubi: il Barolo Riserva 2007 dei fratelli Serio e Battista Borgogno

Il mondo del vino è spesso fatto di storie e ricordi, che si intrecciano ad un’insaziabile desiderio di conoscenza e studio del proprio territorio. Quando si viene in questi posti è impossibile non cogliere quanto lo si viva nella totalità della sua espressione. Essere una cantina storica nelle Langhe, in un territorio che porta ilContinua a leggere “Per mano in Cannubi: il Barolo Riserva 2007 dei fratelli Serio e Battista Borgogno”

La rivincita del castagno: il ritorno tra i grandi legni d’affinamento

Tutti ormai, possiamo attribuire alla fermentazione e all’affinamento in botti di rovere, caratteristiche organolettiche imparagonabili ed estremamente specifiche. Il passaggio in legno induce un cambiamento nelle caratteristiche del vino, influenzando l’astringenza, il colore e il corredo aromatico. Senza alcun dubbio il legno oggi maggiormente utilizzato, è il Rovere, sia esso il Quercus robur slavonica inContinua a leggere “La rivincita del castagno: il ritorno tra i grandi legni d’affinamento”

Appunti di fisiologia (Parte 1): la percezione olfattiva

L’aria è colma di molecole odorose, in alcuni casi un caleidoscopio di profumi che ci avvolge portandoci ad identificarli, a classificarli, a collegarli ai nostri ricordi o fare in modo che questi costituiscano nuove memorie. L’olfatto fa capo a quella porzione cerebrale più ancestrale, che per natura ed evoluzione (o involuzione, sotto certi aspetti) siContinua a leggere “Appunti di fisiologia (Parte 1): la percezione olfattiva”

Grecia, Cipro e quel mare scuro come il vino

Venerdì 15 Novembre credo di aver forse assistito ad una delle più belle esperienze di degustazione dell’ultimo periodo. Si svolgeva infatti, nella sede dell’AIS Torino, un percorso degustativo volto a far conoscere il vino greco e cipriota, due culture millenarie che in ambito enologico, sono probabilmente tra le poche a poter dire di aver vistoContinua a leggere “Grecia, Cipro e quel mare scuro come il vino”

Vigna della Regina: un viaggio nel vigneto urbano di Torino

I vigneti urbani hanno da sempre un fascino caratteristico, dovuto forse, all’affiancarsi di due immagini che a volte sembrano non sovrapponibili. Da una parte la natura, paesaggisticamente incredibile e pervasa di profondo significato, dove si raccoglie il frutto della terra e della fatica; dall’altra la città, che storicamente qui si è spesso contrapposta, ma alContinua a leggere “Vigna della Regina: un viaggio nel vigneto urbano di Torino”

Margot 2017: Lerici e quel piccolo angolo di Rodano

In un piccolo angolo di paradiso, a Lerici, si trova Pian della Chiesa, azienda agricola condotta da Ottavio Muzi Falconi e Margot Jacini che, lasciando alle spalle il vecchio lavoro e la vita che conducevano a Londra, si sono trasferiti nelle Cinque Terre nel 2003, nella penisola di Caprione, rilevando 8 ettari immersi in unContinua a leggere “Margot 2017: Lerici e quel piccolo angolo di Rodano”

Marinferno e lo Spigone: un viaggio tra le anfore della Val Tidone

Prima una breve introduzione … A Vicobarone, in Val Tidone, tra Lombardia ed Emilia Romagna sorge una proprietà risalente al 1500, appartenente agli Sforza Fogliani da tale data, azienda attiva da cinquecento anni. La Monferrina. Qui il vino lo si è sempre fatto, e la produzione si è spostata negli anni principalmente verso un approccioContinua a leggere “Marinferno e lo Spigone: un viaggio tra le anfore della Val Tidone”

Sopravvivere alla Fillossera: un cammino a piè franco

La Fillossera è un afide, di origine americana, arrivato in Europa nel 1863 con i primi focolai in Francia ed in Inghilterra, e nel 1879 in Italia. Il danno della fillossera è riscontrabile mediante l’osservazione di galle nodose, all’interno delle quali, nuove generazioni di femmine dell’insetto avranno sviluppo. A livello fogliare si palesano con irregolaritàContinua a leggere “Sopravvivere alla Fillossera: un cammino a piè franco”

Un viaggio nella La Morra del Verduno Pelaverga

Il Pelaverga piccolo è un’antica varietà di uva coltivata oggi, nei tre comuni di Verduno, La Morra e Roddi. Questo raro vitigno vede perdere le sue origini intorno al 1400, durante il quale le sue “uve negre” crescevano poggiandosi su alberi di melo, anticamente utilizzati come sostegno Ma è intorno al 1700, durante la sovranitàContinua a leggere “Un viaggio nella La Morra del Verduno Pelaverga”