From sky to (h)eart(h)

Forse, se penso alla testardaggine imputabile ad una varietà, non mi viene in mente chissà quale tripudio di immagini. Qualche vitigno, l’Erbaluce per esempio, ma poco altro. Ciò che sicuramente è costante, un pensiero intransigente quanto la materializzazione del soggetto, è il frutto che cresce in una delle zone più belle di tutta la Francia.Continua a leggere “From sky to (h)eart(h)”

L’Arneis e la sfatata eterna giovinezza

Tra un arneis quasi ventenne e la sua immagine classica, vi è una polarità, quasi filosofica, distante quanto gli anni che li separano, timidamente racchiusa in quella frase in etichetta “si prega di consumarlo giovane”, ma che il tempo ha relegato al passato in caratteri ormai intenti a sbiadirsi.Come una vecchia compagna di scuola cheContinua a leggere “L’Arneis e la sfatata eterna giovinezza”

L’eu-daimon californiana, il ’61, la Wappo Valley

Il 1961 fu per certi versi un anno storicamente controverso, che segnò la cultura contemporanea sotto molti aspetti, definendo la figura di alcuni protagonisti della società attuale, vedendo la dipartita di altri e l’atto materiale che sancì la scissione dell’Europa, e del mondo intero, in due parti. Fu però in California, che inizio l’ascesa delloContinua a leggere “L’eu-daimon californiana, il ’61, la Wappo Valley”

Il Pignolo Riserva 2014 di Angoris ed il piacere di ciò che non può essere racchiuso

All’atto stesso dello scrivere, quando tratto alcuni vini, vini come questo, mi piace avere un calice vicino, un calice che contenga il motivo dell’attimo stesso. Mi piace aprire una bottiglia in anticipo, seguirne i cambiamenti, e mi piace lasciarne un po’ per la scrittura. Il vino diventa un compagno e accompagnatore della sua stessa storia.Continua a leggere “Il Pignolo Riserva 2014 di Angoris ed il piacere di ciò che non può essere racchiuso”

Schloss Schonborn, il Rheingau e “l’appartenenza reciproca originaria tra Terra e Cielo”

Il Rheingau è la patria del Riesling, strettamente connesso alla cultura monastica cistercense che per secoli rivaleggiò i grandi vini di Clos de Vougeot. Terra ricca di aneddoti e cuore spirituale del vino tedesco, nel Rheingau sorgono alcuni tra gli Schloss più antichi di Germania. Hattenheim Pfaffenberg rappresenta, probabilmente, uno dei cru più importanti dellaContinua a leggere “Schloss Schonborn, il Rheingau e “l’appartenenza reciproca originaria tra Terra e Cielo””

I’M Winery: tra Italia e Moldavia, un viaggio al 47° parallelo

Ciò che è la storia di I’M Winery è di quanto più interessante e stimolante si possa ascoltare negli ultimi tempi, parlando di nuove aziende e di progetti nascenti. È un percorso che si articola su diverse latitudini, tocca molte parti del mondo, dall’Italia al Kazakistan, alla Russia, alla Moldavia; un incontro, quello tra VladimirContinua a leggere “I’M Winery: tra Italia e Moldavia, un viaggio al 47° parallelo”

Gli incendi e la viticoltura: la contaminazione da fumo

Gli incendi sono diventati negli ultimi anni un problema crescente in molti paesi del mondo. Gli Stati Uniti, con la tempesta di fuoco del 2017 che ha visto coinvolti i vigneti di Sonoma, Napa e Mendocino in California, e con la stagione del 2018, dove il propagarsi di oltre 8 mila incendi ha raso alContinua a leggere “Gli incendi e la viticoltura: la contaminazione da fumo”

Bramaterra: i primi 40 anni attraverso le annate storiche della denominazione

Terra di viticoltori, di artigiani, di tradizione, di chi ha raccolto la propria storia e ha fatto sì che questa fosse riconosciuta, nel rigore di quei suoli plasmati dalla natura, dove la vigna era fatica e sacrificio, ove la viticoltura è sempre stata tremendamente sincera ed austera. Laddove lo sfondo delle Alpi crea un’opera tantoContinua a leggere “Bramaterra: i primi 40 anni attraverso le annate storiche della denominazione”

I vini dell’Etna: una serata ai piedi del Vulcano

Di luoghi spesso impervi, aspri e dal fascino arcaico si è soliti parlare, quando ci si appresta a descrivere l’Etna. La sua inclinazione austera forgiata dall’impeto della storia, teatro di scontri tra fenomeni naturali si erge incontrastata in un paesaggio in cui gli elementi trovano equilibrio nell’essere tra loro in contrasto. Le vecchie viti appaionoContinua a leggere “I vini dell’Etna: una serata ai piedi del Vulcano”

Vigneti OGM: uno sguardo al possibile futuro del vino

Questo è probabilmente uno degli argomenti più dibattuti del ventennio, ciò che più ha destato preoccupazione dagli albori della sua scoperta e che si è cercato di combattere con una guerra su presupposti etici e salutistici, a visione però, unilaterale. Come spesso è accaduto, la risposta estrema ad un cambiamento è arrivata perseguendo sempre unContinua a leggere “Vigneti OGM: uno sguardo al possibile futuro del vino”